Apple Ancora ritardo per il suo visore VR

Apple: Ancora ritardo per il suo visore VR

Apple avrebbe, ancora una volta, ritardato il lancio del suo visore VR/AR. Secondo Bloomberg, non è la carenza di componenti a preoccupare, ma i problemi di sviluppo legati all’hardware.

Mark Gurman ha colpito ancora, uno dei più noti analisti ha annunciato che il visore per realtà aumentata e realtà virtuale di Apple non saranno annunciate al WWDC del prossimo giugno. Apple avrebbe scelto di ritardare, ancora una volta, il lancio del suo nuovo prodotto.

Secondo le discussioni che rimangono riservate, le sfide di sviluppo legate al surriscaldamento, alle fotocamere e al software hanno reso più difficile mantenere il programma iniziale.

L’annuncio sarebbe avvenuto nel 2022 per un lancio commerciale nel 2023.

A fine 2021, secondo Bloomberg , il produttore farebbe affidamento su tre usi per promuovere il proprio prodotto: comunicazione, videogiochi e consulenza mediatica.

In ogni caso, questo visore sarà quindi orientato verso la realtà aumentata e la realtà virtuale, e sarà compatibile con un “ampio set di applicazioni”, con l’obiettivo di riuscire a sostituire l’iPhone entro dieci anni.

Per raggiungere questi obiettivi, questo primo visore sarà dotato di due schermi OLED 4K forniti da Sony. Per quanto riguarda le prestazioni, dovrebbe fornire un chip potente come l’Apple M1 che già equipaggia MacBook e Mac mini.