Il baratto: per vivere senza dover sempre mettere mano al portafogli

settimana-del-baratto

Ammettiamolo, abbiamo sempre la mano sul portafogli. Non stiamo parlando delle spese importanti e necessarie come l’affitto, il mutuo, le bollette, stiamo parlando di tutte quelle spese extra assolutamente non necessarie che le pubblicità ci portano ogni giorno a intraprendere. Certo, si tratta di spese che è giusto concedersi di tanto in tanto per riuscire a soddisfare qualche piccolo desiderio, di spese però che non sempre possiamo davvero permetterci. Ma se vi dicessimo che c’è un modo per concedersi qualche soddisfazione senza per questo alleggerire il nostro portafoglio? Stiamo parlando del baratto ovviamente, una forma di scambio che è antica quanto il mondo stesso e che la nostra società sta lentamente riscoprendo.


Volete togliervi la soddisfazione di avere tra le mani uno smartphone di ultima generazione? Il baratto vi permette di rispondere a questo vostro desiderio utilizzando al posto dei soldi qualcosa che non usate da tempo, quel computer portatile ad esempio che se ne sta a prendere polvere in un cassetto della scrivania, il telefono cellulare che state attualmente utilizzando ma che proprio non vi piace oppure un orologio che vi hanno regalato per la prima comunione e che non avete mai indossato. Oltre al baratto esiste anche la permuta. Si tratta di un baratto a tutti gli effetti che vede entrare in campo però anche una piccola somma di denaro, somma che va a coprire la differenza di valore che c’è tra i due beni da scambiare. In questo modo potrete ottenere il tanto desiderato smartphone anche barattando semplicemente qualche fumetto o un giocattolo con cui i vostri bambini non giocano più.

Il baratto e la permuta possono essere considerati strumenti ideali anche per arrivare meglio a fine mese? Certo che sì, è possibile infatti anche barattare beni alimentari e servizi che altrimenti dovrebbero essere pagati con moneta sonante. Si può insomma scambiare di tutto e allora i più volenterosi hanno la possibilità di ritrovarsi a fine mese con lo stipendio del tutto (o quasi!) intatto.

Partecipate allora ad uno swap party, recatevi presso i mercatini dell’usato che hanno anche un angolo dedicato al baratto oppure scegliete il  baratto o la permuta online. Sì, ormai anche lo scambio di beni e servizi corre sul filo del web e ci permette quindi di non perdere tempo e di entrare in contatto con molte persone provenienti da ogni angolo d’Italia che come noi hanno il desiderio di vivere senza spendere troppi soldi. Un esempio del baratto online è il portale permute.it, luogo questo dove ogni genere di bene e di servizio può essere scambiato e dove si è ormai venuta a creare una vera e propria community interessata a fare economia, a svuotare le proprie cantine, a vivere in modo sostenibile.